web analytics
martedì, 21 ottobre, 2014
Latest Posts
Home | Events & Web Marketing | Doodle 4 Google, l’Italia tra 150 anni
Arriva alla fase finale il concorso lanciato da Google per celebrare i 150 dell'Unità d'Italia. Doodle 4 Google, l'Italia tra 150 anni questo il titolo del concorso rivolto a studenti di elementari, scuole medie inferiori e superiori un'occasione per riflettere sul passato ma anche sul futuro del nostro paese. Le votazioni per scegliere il doodle più bello terminano il 15 settembre

Doodle 4 Google, l’Italia tra 150 anni

Arriva alla fase finale il concorso lanciato da Google per celebrare i 150 dell’Unità d’Italia. Doodle 4 Google, l’Italia tra 150 anni questo il titolo del concorso rivolto a studenti di elementari, scuole medie inferiori e superiori un’occasione per riflettere sul passato ma anche sul futuro del nostro paese. Le votazioni per scegliere il doodle più bello terminano il 15 settembre

L’iniziativa è stata lanciata un pò di tempo fa ma oggi arriva alla fase finale. Il concorso per scegliere il più bel doodle che rappresenti si il passato dell’Italia, ma soprattutto come vedono gli studenti il futuro del nostro paese, arriva alla fase finale. Infatti da oggi e fino al 15 settembre sono aperte le votazioni e si può esprimere un solo voto per categoria: elementari, medie inferiori e medie superiori. L’iniziativa è rappresenta il modo di Google di celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia e il fatto di coinvolgere gli studenti ad esprimersi attraverso un doodle è secondo noi un bel gesto che va segnalato. Parliamo spesso qui su questo blog dei vari doodle che Google inserisce sulla homepage del motore di ricerca per celebrare eventi o personaggi significativi e quindi non potevamo segnalarvi questa bella iniziativa e invitarvi a votare il vostro preferito che potete scegliere su questa pagina.

I finalisti sono 30, dieci per ogni categoria, e sono stati scelti da una giuria di esperti tra i quali figurano Jovanotti, Dario Vergassola e Giovanni Minoli, per citare quelli più conosciuti. Il progetto è stato possibile grazie alla collaborazione di Google con l’Unità Tecnica di Missione per le celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

La scuola vincitrice otterrà un buono per dotazioni tecnologiche mentre gli studenti che hanno lavorato ai doodle vincitori riceveranno fantastici premi! Il doodle che riceverà in assoluto più voti verrà esposto a livello nazionale sulla home page di Google per 24 ore il giorno 30 settembre 2011.

Ce ne sono di veramente belli, ognuno dei partecipanti ha disegnato la visione del proprio paese fra 150 anni. Alcuni vedono l’Italia del futuro più attenta alle politiche ambientali, altri decisi a puntare sulla storia passata per costruire un futuro migliore, c’è chi addirittura la vede proiettata alla conquista di nuovi pianeti. Insomma ce ne sono di interessanti e quindi non ci resta che andare a scegliere il nostro preferito!

About Francesco Russo

Consulente web e social media, content manager e blogger. Nel 2008 apro questo blog per osservare come la comunicazione stia cambiando nell'era dei social media

Lascia un commento

5 commenti

  1. IL DOODLE PIà BELLO E’ QUELLO DELLA SCUOLA PRIMARIA DI PONTE RONCA. SI INTITOLA TRA LE MANI è SICURAMENTE FATTO DAI BAMBINI E HA UNA BELLISSIMA PRESENTAZIONE!!!!!VOTATELO !!!!!!

  2. sono tutti bellissimi, l’unico però che sembra realmente fatto dai bambini è quello con le due mani che tengono la scritta google, è tra quelli delle elementari

  3. Sì, quello della categoria primaria TRA LE MANI si vede che è disegnato dai bimbi e tratta di tutte le cose di cui essere fieri in Italia.Poi la futura ITALIA è veramente tra le mani dei nostri bimbi! Io lo voto!!!!

  4. VOTATE TRA LE MANI DELLA PRIMARIA DI PONTE RONCA! E’ SIGNIFICATIVO!!!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>