web analytics
E-commerce: i 10 borghi italiani da cui si fanno acquisti online
Home | News | E-commerce: i 10 borghi italiani da cui si fanno acquisti online

E-commerce: i 10 borghi italiani da cui si fanno acquisti online

Francesco Russo

Consulente web e social media, content manager e blogger. Nel 2008 apro questo blog per osservare come la comunicazione stia cambiando con i social media

Amazon.it ha stilato una classifica dei 10 borghi italiani da cui si fanno acquisti online. Sono i comuni più piccoli da cui si compra online e si trovano Valle d’Aosta, Piemonte, Trentino Alto Adige e Abruzzo. Si tratta di piccoli centri con poche centinaia di abitanti per cui spesso l’e-commerce è una valida alternativa per fare acquisti.

Curiosa e interessante allo stesso tempo questa classifica stilata da Amazon.it che elenca i borghi italiani da cui si acquista online. Si tratta quindi di piccoli comuni che spesso hanno solo centinaia di abitanti per cui l’e-commerce diventa una valida alternativa per fare acquisti, vista anche la distanza chilometrica (alle volte) dai negozi. E’ un esempio questo che rappresenta al meglio l’idea dell’e-commerce senza limiti.

Sono piccoli comuni situati in Valle d’Aosta, Piemonte, Trentino Alto Adige e Abruzzo, ma anche in Lombardia, Liguria, Molise, Sardegna, Lazio e Umbria. Proprio in queste regioni si trovano i borghi più isolati, con meno di 200 abitanti che acquistano maggiormente su Amazon.it.

bard borghi italiani acquisti online amazon

Questi i borghi che salgono sul podio e sono:

  1. Marmora, borgo della provincia di Cuneo con 65 abitanti, e si piazza al primo posto;
  2. Cissone (CN), con 83 abitanti;
  3. Bard, che con i suoi 122 abitanti è anche il comune più piccolo della Valle d’Aosta.

Nei primi dieci troviamo anche:

  • Roaschia (Cuneo, 116 abitanti), dalle origini antiche come testimoniano documenti ritrovati e risalenti al XII secolo;
  • Grauno (Trento, 141 abitanti), l’ultimo paese della sponda destra della Valle di Cembra;
  • Pietraporzio (Cuneo, 81 abitanti), situato in Val Stura, a una quindicina di chilometri dal colle della Maddalena;
  • Santo Stefano di Sessanio (L’Aquila, 117 abitanti), tra i borghi più belli dello Stivale e parte del territorio del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga;
  • Bergolo (Cuneo, 68 abitanti) che sorge in una zona montuosa delle Langhe Orientali, a destra della Bormida di Millesimo;
  • Massimeno (Trento, 125 abitanti) in Val Rendena, sede di un castelliere preistorico fortificato in epoca medievale;
  • Pietraferrazzana (Chieti, 131 abitanti), le cui prime attestazioni fanno parte del Catalogus baronum (1150-1168).

Il comune più piccolo che acquista su Amazon.it è Pedesina, in provincia di Sondrio, che con i suoi 36 abitanti è anche il comune italiano con minor popolazione.

Ma cosa si compre da questi comuni? Amazon.it ha indicato i prodotti maggiormente acquistati online da queste località. Q quindi a Marmora, comune che raggruppa 16 piccoli borghi, la medaglia d’oro va al bicchiere di plastica resistente e utilizzabile sia per succhi sia per bibite o cocktail; al secondo posto, la coppia di cuscini in Memory Foam con fodera in aloe vera, mentre si attesta alla terza posizione il piumino matrimoniale a 2 piazze.

La rete antigrandine per orti e giardini è in prima posizione tra gli acquisti degli abitanti di Cissone, situato all’estremità occidentale della dorsale collinare che s’innalza sino a Serravalle Langhe, insieme al cavo dati Apple per iPhone 5, iPad Mini, iPod Nano 7 e al cestello sottopensile per uso domestico.

A Bard, borgo noto soprattutto per il suo Forte, il prodotto più acquistato è l’accordatore metronomo generatore per strumenti a fiato, seguito dalla chiavetta USB 16 GB di Kingston Data Traveler e dagli altoparlanti multimediali HP.

[nell’immagine di copertina: Bard, Valle d’Aosta]

About Francesco Russo

Consulente web e social media, content manager e blogger. Nel 2008 apro questo blog per osservare come la comunicazione stia cambiando con i social media

Leggi anche

comunicazione mobile messaggistica aziende app

Utenti e Aziende: mobile chat e SMS i servizi per comunicare

Una ricerca a cura di Mobile Ecosystem Forum (MEF) ha rilevato che la comunicazione tra utenti e aziende è sempre più orientata ad usare i servizi Mobile. Condotta in 9 paesi, la ricerca evidenzia che il 65% degli utenti comunica con le marche via Messenger e via WhatsApp; si arriva al 76% considerando anche gli SMS a livello globale.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *