web analytics
eNATALE 2011, meno acquisti ma più online
Home | Events & Web Marketing | eNATALE 2011, meno acquisti ma più online
shopping online christmas

eNATALE 2011, meno acquisti ma più online

Franz Russo

Consulente web e social media, content manager e blogger. Nel 2008 apro questo blog per osservare come la comunicazione stia cambiando con i social media

Meno regali sotto l’albero ma un internauta su 5 licomprerà online. Per un milione e mezzo di italiani sarà addirittura il canale preferenziale di acquisto. Da una ricerca condotta da Human Highway incollaborazione con Netcomm – Consorzio del Commercio Elettronico Italiano le previsioni di acquisto online degli italiani per le prossime festività.

shopping online christmasComplice un periodo poco favorevole per le tasche degli italiani, quest’anno il sacco di Babbo Natale risulterà un po’ più leggero. Effetto che non arriva di certo inaspettato e che coinvolge tutti i canali di vendita. Tuttavia la comodità, la velocità e il risparmio garantiti dal commercio elettronico fanno sì che, nonostante tutto, per queste festività il ricorso a Internet come canale di acquisto per i regali di Natale venga scelto con tutta probabilità dal 37% degli acquirenti online, ovvero quasi 5 milioni di individui, 1 utente internetsu 5.

Questo quanto emerge dai dati di una ricerca condotta da Human Highway in collaborazione con NetcommConsorzio del Commercio Elettronico Italiano, che ha analizzato la propensione all’acquisto online su un campione formato da uomini e donne di età compresa tra i 18 e i 64 anni residenti su tutto il territorio nazionale e rappresentativi della popolazione italiana che si connette alla Rete con regolarità almeno una volta alla settimana. La ricerca si è concentrata sugli ultimi 3 mesi con un focus particolare sulla propensione agli acquisti natalizi.

In uno scenario economico stagnante il 2011 si è caratterizzato come un anno di forte crescita dell’eCommerce –dichiara Roberto Liscia, Presidente di Netcomm, Consorzio del Commercio elettronico italiano – Nella coscienza collettiva delle imprese, i clienti sono diventati il vero valore patrimoniale da salvaguardare e rafforzare, valorizzando tutti gli strumenti a disposizione, vecchi e nuovi”.

Per avere un’idea del mercato di riferimento basti pensare che in Italia gli utenti internet attivi tra i18 e i 64 anni si aggirano intorno ai 26 milioni – aggiunge GiacomoFusina, CEO di Human-Highway – Di questi, il 50,9% – 13,1 milioni di individui – ha fatto un acquisto online almeno 1 volta nella vita, il 34,2% – 8,8 Milionidi individui – ne ha fatto almeno uno negli ultimi 3 mesi mentre gli acquirenti detti “abituali” si attestano intorno al 20,2% con 5,2 Milioni”.

netcomm - eNatale 2011Come già detto all’inizio, indipendentemente dal canale di acquisto, per il Natale 2011 si faranno meno regali dello scorso anno. Tuttavia, tra gli acquirenti online:

  • il 37% – cioè poco meno di 5 milioni di persone, un quinto della popolazione internet italiana – ritiene certo o molto probabile il ricorso a Internet per acquistare almeno un regalo.

  • il 41,5% dichiara che farà meno acquisti online rispetto al 2010, il 36% non cambierà le proprie abitudini e un buon 22,5% aumenterà i propri acquisti sul web.

  • in rapporto a tutti i regali da comprare, per il 12,8% – circa un milione e mezzo di italiani – quelli online rappresenteranno la maggior parte o la totalità.

Ma che tipo di prodotti si comprano maggiormente online? Dall’analisi effettuata sugli acquisti degli ultimi 3 mesi, i biglietti di viaggio risultano ancora i più gettonati (16,8%). Seguono capi di abbigliamento (12,4%), libri (9,2%), computer o periferiche (9,1%) e ricariche telefoniche (7,6%). Dal 6% in giù per soggiorni vacanze, accessori, cosmetici, telefonini, musica e dvd, software/Apps, biglietti per cinema/teatro/eventi. Fanalino di coda, infine, Stampe & Foto e Giocattoli (1.7%).

Il periodo natalizio, con i più piccoli a farla da padrone, potrebbe tuttavia invertire la classifica dei prodotti più venduti. Ne è convinta Francesca Sassoli, nota Francescaonline, giornalista CNR Media che ha appena concluso il suo esperimento di “totale Commerce life” (vivere di soli acquisti online per un anno).

Tra i regali maggiormente apprezzati in questo Natale ci saranno sicuramente i buoni acquisto – commenta Francesca – visto anche il periodo di magra che stiamo vivendo. Li compri comodamente da casa o dall’ufficio scegliendo tra le categorie di prodotti e servizi che più si confanno ad amici e parenti, che potranno a loro volta spenderli come meglio credonoE invito a comprarli ora, così si possono dedicare gli ultimi giorni a passeggiate in città a godere le strade illuminate a festa”.

E voi? Avete già fatto i vostri regali? Li farete online? Diteci anche cosa ne pensate di questo studio.

 

About Franz Russo

Consulente web e social media, content manager e blogger. Nel 2008 apro questo blog per osservare come la comunicazione stia cambiando con i social media

Leggi anche

referendum costituzionale social media franzrusso it 2016

Social Media e Referendum, il No prevale ma il Sì recupera

La seconda, e ultima, parte dell'analisi di Blogmeter su come gli utenti social media hanno vissuto la campagna referendaria per il Referendum Costituzionale del prossimo 4 dicembre, evidenzia che il No prevale ancora ma il Sì in queste ultime settimane ha recuperato e ha accorciato le distanze.

Condividi la tua opinione

Lascia un commento

Send this to friend