web analytics
Il quarto doodle di Google per Londra 2012 è per la Scherma
Home | Events & Web Marketing | Il quarto doodle di Google per Londra 2012 è per la Scherma
Google doodle - Londra 2012 Scherma

Il quarto doodle di Google per Londra 2012 è per la Scherma

Franz Russo

Consulente web e social media, content manager e blogger. Nel 2008 apro questo blog per osservare come la comunicazione stia cambiando con i social media

Continua come previsto la dedica di Google con vari doodle sulla homepage che si alternano ogni giorno dedicati alle varie discipline olimpiche. Oggi è la volta della Scherma, disciplina tanto cara ai colori nazionali, da sempre sicura fonte di medaglie. Lo dimostra la storica tripletta nel Fioretto femminile e anche ieri ha portato una medaglia d’argento conquistata da Diego Occhiuzzi nella Sciabola

Google doodle - Londra 2012 Scherma

Google continua a dedicare doodle alle varie discipline olimpiche delle Olimpiadi di Londra 2012. Oggi la dedica è per la Scherma, una disciplina che ai colori italiani ha portato sempre tante soddisfazioni. Le abbiamo vissute nella prima giornata con la storica tripletta femminile nel Fioretto e anche ieri con la medaglia d’argento conquistata da Diego Occhiuzzi nella spada.

Diego Occhiuzzi - Londra 2012

La Scherma che comprende tre armi, Fioretto, Sciabola e Spada, è una delle discipline olimpiche più antiche presente già alle Olimpiadi del 1896.

A guardare bene il doodle sembra un po spaziale con i due schermidori che sembrano due astronauti. La lettera “l” di Google diventa per l’occasione un’arma, forse una spada.

Google già per le Olimpiadi di Pechino del 2008 aveva dedicato dei doodle quotidiani per le varie discipline olimpiche e sembra anche stavolta orientata in questo senso. Quindi fino al 12 agosto ne vedremo degli altri che vi racconteremo, come sempre.

About Franz Russo

Consulente web e social media, content manager e blogger. Nel 2008 apro questo blog per osservare come la comunicazione stia cambiando con i social media

Leggi anche

referendum costituzionale social media franzrusso it 2016

Social Media e Referendum, il No prevale ma il Sì recupera

La seconda, e ultima, parte dell'analisi di Blogmeter su come gli utenti social media hanno vissuto la campagna referendaria per il Referendum Costituzionale del prossimo 4 dicembre, evidenzia che il No prevale ancora ma il Sì in queste ultime settimane ha recuperato e ha accorciato le distanze.

Condividi la tua opinione

Lascia un commento

Send this to friend