web analytics
La nuova barra dei menù di Google
Home | Events & Web Marketing | La nuova barra dei menù di Google
gbar_home_en

La nuova barra dei menù di Google

Franz Russo

Consulente web e social media, content manager e blogger. Nel 2008 apro questo blog per osservare come la comunicazione stia cambiando con i social media

Dopo aver disegnato la barra dei menù, quella nera per intenderci, sei mesi fa in virtù del lancio di Google+, ecco che oggi da Mountain View viene lanciato un nuovo design. Adesso tutti i servizi vengono visualizzati a discesa. Guardiamola sul video ufficiale

Google ha annunciato sul blog ufficiale che sta per essere lanciato il nuovo design della barra dei menù, quella che viene visualizzata non appena effettuate il vostro login e che attualmente compare in alto di colore nero. C’è da dire che la barra attuale non brilla certo per originalità, tra l’altro era stata lanciata proprio sei mesi fa in concomitanza con il lancio di Google+. La nuova versione invece sembra più adeguata ad una navigazione più intuitiva e semplice. Ovviamente è strettamente connessa e mirata alla condivisione su Google+, i servizi compariranno adesso sotto il logo Google, con un nuovo menù a discesa.

New Google Bar

Nel nuovo menù, dove sono elencati tutti i servizi che Google offre come Web, Immagini, Video, Maps, Gmail, Docs, sarà possibile accedere anche a servizi aggiuntivi, posizionando il mouse sopra il link “Altro” in fondo alla lista.

Il video qui sopra sintetizza benissimo tutte le novità presto in arrivo e per saperne di più leggete l’articolo del Centro Assistenza.

About Franz Russo

Consulente web e social media, content manager e blogger. Nel 2008 apro questo blog per osservare come la comunicazione stia cambiando con i social media

Leggi anche

referendum costituzionale social media franzrusso it 2016

Social Media e Referendum, il No prevale ma il Sì recupera

La seconda, e ultima, parte dell'analisi di Blogmeter su come gli utenti social media hanno vissuto la campagna referendaria per il Referendum Costituzionale del prossimo 4 dicembre, evidenzia che il No prevale ancora ma il Sì in queste ultime settimane ha recuperato e ha accorciato le distanze.

Condividi la tua opinione

Lascia un commento

Send this to friend