web analytics
Più attenzione alla Privacy e meno "Amici" sui Social Media
Home | Events & Web Marketing | Più attenzione alla Privacy e meno “Amici” sui Social Media

Più attenzione alla Privacy e meno “Amici” sui Social Media

Franz Russo

Consulente web e social media, content manager e blogger. Nel 2008 apro questo blog per osservare come la comunicazione stia cambiando con i social media

Il titolo riassume in poche parole quello che è il senso dell’interessante report realizzato da Pew Research a proposito di come viene gestita la privacy dagli utenti dei social media. Cresce il numero delle persone che tende ad avere meno “amici”. Il 63% l’anno scorso, era il 56% nel 2009

Unfriend privacy social networkIn questi giorni si parla molto di privacy a proposito delle modifiche che saranno adottate da Google forse a partire già da oggi, c’è da superare lo scoglio dei problemi sollevati dall’UE. Ma vale la pena approfondire l’argomento che spesso sembra utilizzato più per frae notizia che per altro. Pew Research Center, centro studi americano specializzato nelle tematiche privacy e internet, ha rilasciato in questi giorni un importante report dal titolo “Privacy management on social media sites“, titolo abbastanza eloquente con lo scopo di vedere come gli utenti si comportano relativamente alla privacy. Da questo studio si scopre che i due terzi degli utenti globali di Internet usa i Social Network e che il 63% di essi ha eliminato “amici” dai propri account nel corso dell’ultimo anno; nel 2009 la percentuale era del 56%.

Le donne tendono a mantenere i propri profili più privati e sono quelle che eliminano più “amici” rispetto agli uomini. Infatti il 67% delle donne sostiene di aver cancellato profili dalle loro liste, contro il 58% degli uomini. E altra categoria ritenuta più unfriender sono i giovani rispetto agli utenti più adulti.

PewResearch_Privacy Social Network

La metà degli utenti dei Social Network sostiene di avere qualche difficoltà a gestire il livello di privacy dei propri profili, ma solo il 2% sostiene che è molto difficile. In totale il 48% ritiene di incontrare una certà difficoltà a gestire il livello di privacy dei propri profili, il 49% invece sostiene di non avere alcuna difficoltà e solo il 2% ritiene questa attività molto difficile.

Il rapporto mette in evidenza un divario tra coloro che si preoccupano della privacy quando si tratta di social network e quelli che apparentemente non lo fanno. Come osserva Pew, questo potrebbe essere interpretato nel senso che gli utenti appassionati di social network, che condividono un sacco di dati personali, non manifestano grande attenzione alla privacy, o sono “indifferenti”. D’altra parte, sostiene sempre Pew, i sostenitori della privacy dicono che gli utenti comunque “tengono moltissimo alla loro privacy online ma spesso questa attenzione è stata gestita male dalle aziende tecnologiche.”

E’ abbastanza chiaro che quando si parla di privacy sui Social Network ci si riferisce per la maggior parte dei casi a Facebook, in quanto è di gran lunga il SN più usato al mondo. Nel recente S-1 facebook ha dimostrato di avere 845 milioni di utenti registrati. e gli stessi termini contenuti nel report come “condizioni della privacy” oppure “unfriend” non possono non riferirsi a Facebook.

Il sondaggio è stato condotto tra aprile e maggio del 2011 su un campione di 2200 utenti dai 18 anni in su. Curioso è il fatto che gli uomini sono quelli che si pentono di più dopo avere pubblicato qualcosa, il 15% contro l’8% delle donne.

E voi come vi comportate con la privacy? Tendete anche voi a cancellare “amici” dai vostri profili ultimamente? raccontateci la vostra esperienza.

About Franz Russo

Consulente web e social media, content manager e blogger. Nel 2008 apro questo blog per osservare come la comunicazione stia cambiando con i social media

Leggi anche

renzi referendum social media

La notte del Referendum sui Social Media, ecco come è andata

I Social Media hanno giocato un ruolo significativo in questa tornata referendaria, al punto che l'esito sul Referendum è stato centrato con un esito molto simile. Abbiamo analizzato la giornata di ieri notando che sommando gli hashtag più seguiti della giornata, si superano i 330 mila risultati. Ma vediamo insieme i dettagli.

Condividi la tua opinione

Lascia un commento

Send this to friend