web analytics
È nata l'Associazione Spagnola Fintech e Insurtech
Home | Startup Business | È nata l’Associazione Spagnola Fintech e Insurtech a sostegno di startup e imprese

È nata l’Associazione Spagnola Fintech e Insurtech a sostegno di startup e imprese

Andrea Carini

Consulente web, social media e community manager.
Osservo curioso l'euforia di un mondo che vive il presente parlando di futuro. Amo il talento dei veri innovatori e la tecnologia utile, quella che risolve problemi reali. Sono sempre in cerca di storie di chi fa innovazione senza proclami.

È da poco nata l’Associazione Spagnola Fintech e Insurtech, con il sostegno e la partecipazione di oltre 50 aziende spagnole del settore e la partnership di altre associazioni internazionali come l’Associazione Fintech México.

Le aziende Fintech e Insurtech sono quelle che, attraverso la tecnologia, portano innovazione digitale nei settori finanziario e assicurativo, innovazione considerata oggi come grande opportunità di trasformazione e sviluppo di questi settori.

Asociación Española de Fintech e Insurtech y partenrs

Il prossimo 2 marzo a Madrid, presso la sede dell’Instituto de Estudios Bursátiles (IEB), avrà luogo la presentazione ufficiale dell’Asociación Española de Fintech e Insurtech (AEFI), evento in cui il Consiglio di Amministrazione esporrà gli obiettivi e le principali linee di azione.

L’Associazione è nata con lo scopo di creare un ambiente favorevole allo sviluppo di start-up e aziende nei settori Fintech e Insurtech in Spagna. Per sostenere la loro crescita e la crescita dell’ecosistema stesso, l’Associazione svolgerà attività di incontro, confronto e collaborazione con i principali organismi e realtà del settore, sia a livello nazionale sia internazionale.

A questo scopo saranno creati dei gruppi verticali che avranno come coordinatori specializzati i rappresentanti delle società aderenti all’Associazione. Nell’ambito Fintech e Insurtech sono infatti diverse le attività specifiche degli associati, tra le quali:

  • Brokeraggio (Social Trading, Micro-trading)
  • Risparmio/Consulenza (Wealth Management, Algorithmic Trading, depositi)
  • Prestito e credito (Minicredito, Crowdfunding, Marketplace prestiti, prestiti p2p, factoring, debiti, confirming, credit scoring)
  • Crowd Equity (progetti di crowdfunding, marketplace)
  • Immobiliare (Crowdfunding Immobiliare, Property Crowdfunding)
  • Gestione finanziaria personale
  • Pagamenti (Piattaforme di pagamento, commercio elettronico, pagamenti periodici, carte di credito)
  • Valute (conversioni di valuta, trasferimenti internazionali)
  • Blockchain/Bitcoin (Infrastruttura, Bitcoin, Digital Assets)
  • Distribuzione di prodotti finanziari (Banks 2.0, comparatori)
  • Servizi Contabilità (Software di contabilità, fatture, gestione finanziaria)
  • Struttura finanziaria (Bank API, User Data, Technology)
  • Insurtech (p2p Insurance, comparatori)

Uno dei principi di questa Associazione è la massima apertura alla collaborazione. Per le aziende spagnole che vorranno aderire è a disposizione, sul sito istituzionale, un modulo di registrazione on-line .

Oltre alla partecipazione di molte società che rappresentano la grande maggioranza del settore, al sostegno di Foro Fintech, Spain Fintech Hub e dei partner accademici Instituto de Estudios Bursátiles e Spain Financial Center, l’associazione sta stringendo alcune partnership a livello internazionale come quelle già formalizzate con l’Associazione Fintech México e con l’acceleratore Block Chain Space.

About Andrea Carini

Consulente web, social media e community manager. Osservo curioso l'euforia di un mondo che vive il presente parlando di futuro. Amo il talento dei veri innovatori e la tecnologia utile, quella che risolve problemi reali. Sono sempre in cerca di storie di chi fa innovazione senza proclami.

Leggi anche

digital magics startup palermo

Digital Magics, l’incubatore di startup apre la sua sede a Palermo

Digital Magics, l'incubatore di startup ha da ieri aperto ufficialmente a Palermo la sua prima sede in Sicilia. L'occasione è stata anche quella di far conoscere lo stato delle startup nella regione. Con 84 startup innovative è Catania la provincia leader nella regione davanti a Palermo (71), Messina (33) e Agrigento (18). In coda sono Enna e Ragusa rispettivamente con 3 e 2 startup attive.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *