web analytics
mercoledì, 23 aprile, 2014
Latest Posts
Home | Events & Web Marketing | “Coltiva il tuo sogno”, educare al risparmio per ridurre gli sprechi

“Coltiva il tuo sogno”, educare al risparmio per ridurre gli sprechi

Riparte la quarta edizione del progetto ludico-didattico promosso da ING Direct e rivolto ai bambini delle scuole elementari, che ha l’obiettivo di far riflettere i più piccoli su quanto sia importante impegnarsi per realizzare i propri progetti ottimizzando al meglio le risorse a disposizione.

coltiva il tuo sogno - ing directDa quattro anni “Coltiva il tuo sogno” offre un supporto concreto agli insegnanti che vogliono proporre in classe un’idea semplice, originale e stimolante: un percorso interattivo che evidenzia il valore positivo della progettualità e del risparmio come mezzo per raggiungere i propri sogni, concetto ben rappresentato dalla metafora del seme, che si concretizza nella bustina di semini presente nel kit didattico e che offre agli insegnanti e alle famiglie l’occasione per insegnare ai più piccoli come gestire le risorse e guardare al futuro. L’iniziativa ha lo scopo di educare i bambini ad assumere un ruolo propositivo nei confronti del risparmio, inteso in termini generali, riducendo al minimo gli sprechi.

La scorsa edizione dell’iniziativa ha visto il coinvolgimento di oltre 2.400 scuole e la distribuzione di oltre 3.900 kit didattici nelle diverse regioni per un totale di 270.000 persone fra bambini, genitori e insegnanti. Per la quarta edizione del progetto ING DIRECT ha previsto una serie di importanti novità: all’interno del kit, oltre ai materiali che propongono giochi e attività sul tema dei sogni e del risparmio, risparmio, quest’anno i bambini troveranno il racconto-gioco “Le avventure del folletto Seminasogni – La scala per la luna” scritto da Annalisa Strada, autrice di libri per bambini, ed edito da Salani. Il libro sarà disponibile anche nelle librerie e per ogni copia venduta saranno devoluti 2€ a favore di ING Chances for Children, l’iniziativa benefica promossa da ING insieme a UNICEF per abbattere gli ostacoli alla scolarizzazione in Etiopia, in India e Zambia.

Rinnovato quest’anno anche il sito www.coltivailtuosogno.it, arricchito con nuovi approfondimenti, giochi educativi e soprattutto della funzione NavigaBimbo, il primosafe browser scaricabile gratuitamente che consente di far navigare i più piccoli online in totale sicurezza permettendo ai genitori di individuare i siti accessibili al bambino e di definire un tempo di connessione.

Inoltre, partecipando al concorso I Narrastorie di risparmio, associato al progetto, anche le classi avranno modo di contribuire a ING Chances for Children. Per ogni classe partecipante all’iniziativa ING DIRECT verserà al progetto 30 euro, l’importo necessario per offrire la possibilità a un bambino dei tre paesi coinvolti di frequentare un anno di scuola primaria. Grazie alle passate edizioni oltre 2.100 bambini in Brasile, in Etiopia, in India e Zambia hanno potuto frequentare la scuola per un anno.

Per supportare gli insegnanti e gli alunni in questo percorso ING Direct propone un kitgratuito - che le scuole interessate possono richiedere telefonando al numero verde 800.42.40.88 o visitando il sito www.scuola.net - composto dal libro-gioco “Le avventure del folletto Seminasogni – La scala per la luna” di Annalisa Strada, dalla guida per l’insegnante con moduli didattici che prendono spunto dal libro-racconto e dall’inserto sull’utilizzo sicuro di internet, dal poster per la classe con i temi del risparmio, dal pieghevolededicato al nuovo concorso e dai semini di zucca che i più piccoli potranno interrare, crescere e curare fino a farli diventare splendide piantine.

Siamo lieti di poter proporre nuovamente l’iniziativa” - spiega Sergio Rossi, Direttore Marketing e Comunicazione di ING DIRECT Italia - “non solo per il successo avuto nelle precedenti edizioni, ma soprattutto perché ING DIRECT crede che questi progetti siano utili per accrescere la cultura del risparmio in generale, elemento imprescindibile per poter costruire il proprio futuro. Il numero degli istituti coinvolti – continua Rossi – cresce un’edizione dopo l’altra e per questo cerchiamo ogni anno di proporre novità e spunti che permettano ai bambini di vivere un’esperienza concreta e, con l’aiuto e il supporto di genitori e insegnanti, di riflettere sul valore delle risorse a disposizione in modo divertente e coinvolgente”.

Ecco una serie di link che potrebbero interessarvi per approfondire meglio:

About Francesco Russo

Consulente web e social media, content manager e blogger. Nel 2008 apro questo blog per osservare come la comunicazione stia cambiando nell'era dei social media

Lascia un commento

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>