web analytics
Nuovi profili per Pinterest, non solo restyle
Home | Events & Web Marketing | Nuovi profili per Pinterest, non solo restyle
nuovo profilo_beatrice nolli pinterest

Nuovi profili per Pinterest, non solo restyle

Beatrice Nolli

Social media consultant, contributor su InTime, ideatrice e conduttrice di #socializerIT, voice of PizzaCast, mamma@work. Ho iniziato ad occuparmi di social media marketing anni fa e adesso non riesco più a smettere!

Pinterest da pochi giorni ha aggiornato i profili e da quello che si vede non sembra solo un semplice restyle, ma qualcosa di più. Il sito continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Nuova bio e nuovo box dedicato ai repin, ma vediamo insieme quali sono tutte le novità

beatrice nolli_pinterestAnnunciato pochi giorni fa promettendo potenzialità maggiori in termini di attività e follower e di possibilità di pinnare da siti attualmente taboo, come ad esempio Vimeo e Netflix, è finalmente arrivato il nuovo profilo Pinterest. Presenta una bio più evidente e leggibile unitamente a tutti i riferimenti virtuali e territoriali, l’utente pinterestiano è quindi al centro della scena adesso! Attenzione però al testo della bio, oltre ad essere importante per quanto detto qualche settimana fa, deve rispettare i 200 caratteri, altrimenti risulterà troncata da puntini sospensivi: una bio sintetica si conferma la migliore scelta.

nuovi profili_pinterestAccanto al profilo utente vediamo il box dedicato ai repin che mostra immediatamente quali sono gli interessi prevalenti di quell’utente e/o gli utenti (o profili) ad esso collegati. Non mi è ancora chiaro in base a cosa vengano calcolati i tre nomi riportati in questo riquardo, se sono una specie di classifica tra i repin più frequenti, o se vengano segnalati qui i repin sulla base dei profili o delle board seguite. Ho fatto qualche test ma ancora non è cambiato niente. Vedremo.

Uno strano cambio: più importanza all’utente e un po’ meno alle board che inevitabilmente sono in numero inferiore nella prima schermata, da 8 si passa a 5.Varia anche il numero di pin visibili in preview per ciascuna board, scende a 5 contro le 9 di prima, ma aumenta l’appeal della board con l’ultima immagine pinnata di dimensioni maggiori rispetto alle altre thumb.

Si sono forse resi conto che avere 9 pin per riempire ogni singola board non sempre era possibile e che taluni profili seppure interessanti risultavano scarni?

Se prima si aveva immediatamente la misura della varietà delle board e della loro completezza, adesso il colpo d’occhio è sul profilo: foto, descrizione, link, geolocalizzazione, interessi. 

Stanno forse cercando di aumentare quindi la socializzazione all’interno del network? 

Personalmente trovo azzeccato questo restyle, l’accento sull’utente e le immagini più grandi degli utlimi pin, a mio avviso, aumentano l’interesse per la persona e probabilmente spingono ad interagire di più.

nuovo profilo_beatrice nolli pinterest

Due considerazioni pratiche: è sicuramente più comodo avere il link “edit” subito sotto la bio come anche l’icona al suo fianco che consente ilriposizionamento delle board, a tal proposito suggerisco, a chi ne ha l’opportunità, di creare delle “linee” tematiche per rendere meglio l’idea della continuità degli argomenti proposti, qualora vi fosse, e per dare anche un tocco di creatività in più:

pinterest_nuovi profili

Activity, follower e following: avere la possibilità di monitorare quanto accade sul nostro profilo direttamente dal profilo stesso è uno strumento di controllo da non sottovalutare; utile per bilanciare i contenuti, per capire meglio chi seguire o da chi cercare di farsi seguire. Mancano soltanto le statistiche! 🙂

Vimeo, Netflix, etc: al momento non sono riuscita a testare correttamente il pinning da questi siti, da Vimeo sembra pinnare solo thumb ma non i video…restiamo fiduciosi.

Il resto sembra che non sia stato coinvolto nel restyle, cosa che ho apprezzato molto, a differenza di Facebook che ci travolge come un fiume in piena con le sue trasformazioni quasi sempre sostanziali, Pinterest sembra volerci abituare un po’ alla volta ai cambiamenti e questa credo sia una posizione fondamentale per un social nato da poco, (2010), che sta cercando di trovare il posto definitivo tra i Grandi Social del pianeta! A questo aggiungo che per il momento i cambiamenti sembrano andare verso una semplificazione, altro aspetto che è da apprezzare: K.I.S.S.! 🙂

Molte saranno ancora le trasformazioni a cui assisteremo, le premesse sono buone, il resto si vedrà.

Per seguire gli aggiornamenti sul mondo Pinterest: Pinterest blogtwitter pagefacebook page oppure se credete seguite questo blog! 😉

About Beatrice Nolli

Social media consultant, contributor su InTime, ideatrice e conduttrice di #socializerIT, voice of PizzaCast, mamma@work. Ho iniziato ad occuparmi di social media marketing anni fa e adesso non riesco più a smettere!

Leggi anche

italiani online mobile smartphone

Gli italiani sempre più online da smartphone e da tablet

In occasione dello Iab Seminar, "People are Mobile", Audiweb ha presentato come gli italiani hanno modificato le loro abitudini di accesso alla rete in due anni. In calo del 2,5% gli italiani che si connettono dal pc, ma aumentano del 45,3% gli italiani che si connettono da smartphone e dell'83,6% quelli che si connettono da tablet.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *